viagginvaligia travelblog dune du pilat

Dune du Pilat: una montagna di sabbia in Europa!

Se siete in viaggio nella graziosissima Bordeaux non perdetevi una visita alla duna di sabbia più grande d’Europa: la dune du Pilat! Noi ci trovavamo a Bordeaux per un weekend di inizio settembre, quindi ne abbiamo approfittato. Qualunque sia il vostro tempo da trascorrere a Bordeaux, alla duna di Pilat dovete andarci, anzi è la ciliegina sulla torta, quell’elemento che vi farà dire “wow” per tutta la vacanza!.

viagginvaligia travelblog dune du pilat

È stupefacente, immensa, sublime. La sua sabbia fine e dorata non può che evocare i nostri ricordi passati nel deserto di Merzouga in Marocco, o nel deserto del Wadi Rum in Giordania. Ma la duna di Pilat ha una marcia in più: il panorama che si vede dall’alto ti lascia senza parole. Una volta in cima non potete che ammirare l’azzurro sconfinato dell’oceano Atlantico da un lato che si infrange sulle coste e dall’alto la rigogliosa verde foresta. Si può ammirare un connubio di colori, dall’azzurro, al verde, all’oro in un solo colpo d’occhio.

viagginvaligia dune di pilat, Francia

Cos’è la duna di Pilar e dove si trova.

La dune du Pila è un enorme distesa di sabbia, la più estesa d’Europa: alta più di 100 metri, lunga circa 3 chilometri e larga più di 600 metri. Immaginate quando sia grande. Ma la sua caratteristica principale però, è una: è in un continuo movimento. Grazie alle forti raffiche di vento che provengono dall’oceano, viene depositata una certa quantità di sabbia sulla duna, da farla crescere ogni anno di circa 1 metro. Pensate solo che nell’ottocento era alta poco più di 35 metri. È sbalorditivo. Quindi se deciderete di visitare la duna una seconda volta, sicuramente non sarà la stessa che avete lasciato la prima volta.

Si trova in Nuova Aquitania a 66 km da Bordeaux, lungo la costa del bacino di Arcachon e l’oceano atlantico, quindi vicino alla rinomata località balneare di Arcachon.

viagginvaligia dune di pilat, Francia
viagginvaligia dune di pilat, Francia

Come arrivare alla duna.

Noi abbiamo usato il treno, con un costo di 11.50 euro e una durata di 50 minuti. Siamo partiti da alla stazione dei treni di St. Jean a Bordeaux con destinazione Arcachon. Una cosa fondamentale: i treni ci sono circa ogni ora, tranne intorno alle 10 di mattina. Uno parte alle 9:06 e l’altro alle 11.35. Quindi regolatevi bene con l’orario. Noi siamo arrivati in stazione alle 9:15 quindi abbiamo perso il treno delle 9:06 aspettando quello delle 11.35. Non c’eravamo informati bene sugli orari, quindi abbiamo perso un po’ di tempo. Una volta alla stazione di Arcachon c’è un pullman che vi porta a destinazione. Io l’ho trovato molto affollato, sarà stato per il periodo di inizio settembre, nella piena stagione estiva ancora, ma dicono che in altri momenti dell’anno non è così. Ci vogliono circa 30 minuti per arrivare tagliando tutto il paese di Archacon con il bus. Il biglietto ha un costo di circa 1,30 euro.

Il modo migliore è affittarsi un auto. Ci metterete meno tempo. In un’ora da Bordeaux, sarete lì. Una volta arrivati ci saranno i parcheggi a pagamento. Abbiamo saputo che ci sono anche i pullman, ma sempre con destinazione Arcachon e poi fare il cambio, con lo stesso pullman che abbiamo preso noi, fino alla duna.

viagginvaligia dune di pilat, Francia
viagginvaligia dune di pilat, Francia

La dune du Pilat: Informazioni pratiche.

La prima cosa da sapere è che, quando arrivate ai piedi della duna dal lato della foresta, quindi opposto al mare, dovrete scalarla. Scalare circa 100 m, sprofondando nella sabbia è veramente dura. Gli sportivi non avranno difficoltà. Noi nonostante non lo siamo lo abbiamo fatto. Io (Francesca) stavo letteralmente morendo di tachicardia, ma dovevo farlo, la vista ripaga tutti gli sforzi. Andrea, da ex giocatore di basket, non ha avuto per niente difficoltà, ha scalato con piacere, e per questo l’ho invidiato tantissimo. L’alternativa alla scalata è una scala in legno che comodamente ti porta fino in cima. Quindi mi raccomando levate le scarpe e godetevi la sabbia sotto i piedi, come se foste nel deserto.

viagginvaligia dune di pilat, Francia
viagginvaligia dune di pilat, Francia

Arrivati in cima non vi fermate ma proseguite lungo la duna, dove c’è meno gente, solitamente tutti si fermano all’inizio, vicino la scaletta. Fate una bella passeggiata e rilassatevi, sdraiatevi, prendete il sole.

 Lungo il tragitto che vi porterà ai piedi della duna c’è una serie di locali per mangiare, negozi di souvenirs e i bagni pubblici. Prendetevi tutto il tempo che vi serve, per fare quello che volete, perchè una volta scalata la duna non ci sarà più nulla, solo la natura sconfinata in tutta la sua bellezza.

viagginvaligia dune di pilat, Francia
viagginvaligia dune di pilat, Francia

Il periodo migliore per andare sulla duna è la mezza stagione, primavera o autunno. D’estate il sole picchia molto forte e anche la sabbia è rovente. La cosa più fastidiosa della duna potrebbe essere il vento. Quindi se andate portatevi comunque una felpa o un foulard per riparavi dalla sabbia svolazzante. Un’altra cosa da portarvi è dell’acqua, sicuramente avrete molta sete dopo la scalata.

La cosa più importante: non dimenticatevi di divertirvi come bambini, rotolando e saltando sulla sabbia, soprattutto quando prendete la discesa per ritornare.

viagginvaligia travelblog Francia Arcachon Bordeaux duna di Pilat

L’esperienza sulla duna di Pilar è unica, soprattutto se vi ricordate che siete semplicemente in Europa!

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividici sui tuoi social

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su google

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.